Alba

Alba

lunedì 23 settembre 2013

Rinnovamento Civico: "Bene la decisione di Cavalli. Ora si apra un tavolo con le liste civiche"

                                       

Pubblichiamo di seguito il comunicato, diffuso dal nostro Direttivo sulla stampa locale, in merito alle ultime novità politiche che hanno visto protagonista il Presidente del Consiglio Comunale Cavalli:

Gli avvenimenti politici locali delle ultime settimane hanno aperto un dibattito anche all’interno della nostra associazione.
Come già ci abbiamo avuto modo di affermare durante la conferenza stampa di presentazione, Rinnovamento Civico nasce per raggruppare cittadini albesi, interessati ad impegnarsi per risolvere i problemi della nostra città e per dare una prospettiva allo sviluppo della nostra comunità, al di fuori delle appartenenze partitiche e oltre le categorie ideologiche del passato.
Muovendoci in questo solco, abbiamo iniziato, seppur timidamente, ad intervenire su temi quali la sicurezza, il problema del Tribunale e il gioco d’azzardo e le tasse, grazie all’apporto e allo studio di alcuni nostri associati.
Vorremmo però, ora, allargare lo sguardo anche alle novità politiche che hanno interessato la vita del Consiglio Comunale di Alba: abbiamo letto con attenzione, a riguardo, l’intervista che il Presidente del Consiglio Comunale ha concesso al vostro giornale.
Riteniamo significativa la presa di posizione di Cavalli, il quale ha scelto, dimettendosi dal PdL, di ritornare ad una collocazione politica “civica”, come già era stato agli albori del suo impegno politico: condividiamo la sua critica mossa alla debolezza degli attuali partiti, le cui linee politiche sono etero dirette da poche persone all’esterno (e al di sopra) delle realtà locali in cui essi operano.
Rinnovamento Civico non si accoda, però, alla sterile e generalizzata critica contro la politica in sé, ma ritiene che, soprattutto in realtà come la nostra, dove l’elettorato moderato è stato sempre maggioritario, le liste civiche possano rappresentare l’opzione più affidabile per rappresentare i cittadini.
La scelta del Presidente Cavalli sembra andare nella nostra stessa direzione: saremmo lieti, a questo riguardo, di poterci confrontare con lui e con tutti coloro che, particolarmente nell’area cosiddetta “centrista” e tra gli innovatori in genere, siano disposti ad impegnarsi per un progetto finalmente diverso e indipendente.


                                                                       Il Direttivo di Rinnovamento Civico



Nessun commento:

Posta un commento